Differenze architetturali VMware Esx 3.5 – Vmware Vsphere 4:
Le differenze di tipo architetturale che si hanno con la nuova versione riguardano il cosiddetto VMware VNetwork Distributed Switch (CISCO NEXUS 1000v): la nuova generazione della soluzione di virtual networking di VMware.
VMware VSphere introduce quindi Il VDS (virtual distributed switch) che è in grado di gestire contemporaneamente più host,riducendo le attività di configurazione,in quanto la configurazione può avvenire a livello cluster,invece che il precedente livello di singolo host. Altra novità è l’introduzione di VMware VMsafe, ovvero la tecnologia che permette di proteggere (tipo Antivirus e Firewall) la singola virtual machine, il tutto in maniera trasparente rispetto a quello che sono le performance a livello Cpu,disco e I/O in generale.
Dal punto di vista delle policy e lato quindi amminsitrativo con VMware Vsphere l’admin è in grado di mantenere un ambiente virtuale omogeneo grazie a dei setting cetralizzati che si possono applicare a tutte le VM appartenenti ad un determinato host. Con la nuova versione si ha inoltre supporto completo a VMware Distributed Power Management che permette la gestione centralizzata del risparmio energetico (adesso che vada di moda il GREEN IT :))
Altra novità importante è relativa alla possibilità di estendere in maniera semplice via GUI l’ampiezza dei dischi delle VM, evitando quindi il riempimento delle unità disco.