Il team di sviluppo di Windows 8 ha annunciato  che l’hypervisor Microsoft, Hyper-V, sarà disponibile a partire da Windows 8 anche sul sistema operativo client e non solo sul sistema operativo server,

consentendo quindi l’esecuzione in ambiente virtualizzato di Virtual Machine a 32 bit e a 64 bit e anche l’utilizzo delle schede WLAN presenti sull’host fisico  da parte delle macchine virtuali. Per funzionare, richiederà processori a 64 bit con Intel VT-x o AMD-V, oltre allo SLAT ( Second Level Address Translation), una versione aggiornata di virtualizzazione hardware che è inclusa nei processori Intel Core i3 , i5 e i7 e negli AMD più recenti, dunque non dappertutto.In Hyper-V di Windows 8 è presente lato client una features Live Storage Move di Hyper-V che permette alla vostra macchina virtuale di essere indipendente dal sistema di archiviazione sottostante: è possibile spostare l’archiviazione della macchina virtuale da un disco locale a un altro, oppure verso una chiavetta USB o a un file remoto condiviso senza che dobbiate fermare la vostra VM.Vi segnalo una serie di slide di approfondimento tecnico specifico sulle nuove funzionalità del prossimo sistema operativo. Per il download della versione preview di Windows 8 qui.