Anche Windows 7 comincia ad invecchiare e Microsoft ha deciso di abbandonare il supporto per Windows 7 a partire dal 13 gennaio 2015, operazione che porterà al passaggio diretto a Windows 9 senza passare dal tanto odiato Windows 8 🙂

La Microsoft garantisce comunque per cinque anni gli aggiornamenti gratuiti per la sicurezza e hotfix, ma escluderà l’uscita di nuovi Service Pack o il rilascio di nuove funzionalità.

Da febbraio 2015 terminato il supporto mainstream, inizierà la fase di supporto “Extended”, che durerà cinque anni fino a gennaio 2020, questo permetterà a tutti gli utenti di Windows 7 di stare tranquilli e continuare ad usare uno dei sistemi di casa Microsoft che ha riscosso il maggior numero di elogi.

I vendor OEM potranno continuare a vendere i propri computer con Windows 7 Home Basic, Home Premium e Ultimate presumibilmente fino alla fine di ottobre del 2014.