W32TIME su VM Hyper-V & VMware

Home » W32TIME su VM Hyper-V & VMware

W32TIME su VM Hyper-V & VMware

Il servizio “Windows Time Service” è quel componente che si preoccupa della gestione della sincronizzazione dell’orario di sistema. La configurazione di questo importante servizio va gestita sia in classici ambienti “fisici”, sia in ambienti virtuali.La mancata sincronia o anche un parziale disallineamento dei sistemi potrebbe portare a riscontrare delle problematiche, magari anche difficilmente diagnosticabili in prima battuta. Il kerberos come protocollo è molto “sensibile” al Time e rappresenta il core per Active Directory. La situazione sul come gestire l’NTP all’interno delle Virtual Machine in ambiente di virtualizzazione è piuttosto confusa, soprattutto per quanto riguarda la visione Microsoft, mediante Hyper-V. La gestione della “time sincronization” viene gestita nelle Virtual Machine Hyper-V dagli Integration Services, mentre nelle VM in formato VMware dai VMware Tools. Nei rispettivi sistemi c’è la possibilità di abilitare o meno la sincronizzazione tra il clock della macchina Guest e quella dell’Host.

Time Sincronization Hyper-V

Questo aspetto diventa molto critico soprattutto per le VM che fanno da Domain Controller. La visione di VMware da questo punto di vista è chiara: il consiglio è di disabilitare la sincronizzazione del time sui DC virtuali ed appoggiarsi ad una sorgente esterna. Microsoft dapprima ha “aderito” a questa visione come si può evincere da qui http://technet.microsoft.com/en-us/library/dd348449(WS.10).aspx. Poi però recentemente sembrerebbe che la sua “vision” sia cambiata, questo a detto del Manager del Virtualization Team (Ben Armstrong) così come descritto in suo recente articolo http://blogs.msdn.com/b/virtual_pc_guy/archive/2010/11/19/time-synchronization-in-hyper-v.aspx

By |2010-11-26T09:01:04+00:00Novembre 26th, 2010|Sistemistica Microsoft|1 Comment